28.10.18 bonprix partita thriller

28.10.18 bonprix partita thriller

BONPRIX TEAMVOLLEY – RIVAROLO 3-2

Parziali: 21-25, 25-23, 19-25, 26-24, 18-16

Tabellino: Tortora 0, Silvestrini 10, Peracino 7, Campana 3, Daffara 3, Abbiate 16, Rastello L1, Zacchi 14, Salono n.e, Nazzi 9, Marra 1, Cimma L2, Bazzani 9. All. Preziosa.

La bonprix TeamVolley esce con due incredibili punti dalla sfida con Rivarolo. Finisce 3-2 (21-25, 25-23, 19-25, 26-24, 18-16) con le biancoblù capaci di annullare ben sei match point nel quarto set, prima di aggiudicarsi una combattutissima sfida. Coach Preziosa inizia la partita schierando Daffara in cabina di regia con opposta Peracino; in banda Abbiate e Silvestrini; centrali Zacchi e Nazzi con i due liberi Rastello e Cimma alternati. Il primo attacco vincente è di Peracino, mentre le torinesi si mettono subito in evidenza al centro e sul 5-8 il tecnico della bonprix si vede già costretto a fermare il gioco. Daffara è lesta a cavarsi d’impiccio e  ottiene due punti diretti, ma le attaccanti biancoblù (nella nuova divisa presentata mercoledì sera a Villa Ranzoni a Cossato) fanno fatica a ricostruire e patiscono il muro delle torinesi (8-10, poi 10-14). Sull’11-15 doppio cambio con Campana e Bazzani a sostituire l’asso palleggiatrice-opposto e subito la nuova alzatrice da una scossa con una pregevole azione difensiva, tramutata in unto dal tocco di Abbiate (13-15). Poi è la sedicenne mancina Bazzani a chiudere in diagonale. Il parziale di 6-0 per le cossatesi è interrotto da Olocco (16-16), ma ora anche il muro della bonprix fa male con Zacchi. La sfida è equilibrata e sul 21-20 Preziosa torna ad affidarsi a Daffara-Peracino, ma le padrone di casa si ritrovano sul 21-23. I due muri del Rivarolo chiudono il parziale 21-25 dopo 25 minuti di gioco.

La bonprix riparte con il sestetto iniziale (7-5 sull’ace di Abbiate), che riesce a restare attaccato alle quotate avversarie (9-9), che spingono molto in battuta, costringendo al time out Preziosa sull’10-12. La fast di Anselmo è definitiva (13-15), ma le padrone di casa reagiscono e Preziosa prova il cambio Campana-Bazzani. Poi sarà la volta di Marra (per Silvestrini). Si torna in parità a quota 15 e poi è finalmente il muro della bonprix, con Zacchi, a fare la voce grossa. Il 19-17 è subito rintuzzato dal sestetto di coach Gobbato, che sfrutta un paio di errori e sale 20-22. Nazzi prova a mettere una pezza, anzi due con il pregevole attacco del 23-22 dopo il muro precedente. Esordio di Tortora in battuta sul set point per bonprix. Rivarolo commette infrazione e così, dopo 27 minuti molto tirati, finisce 25-23.

Campana e Bazzani restano in campo nel terzo set, dove Rivarolo spinge subito a mille e sullo 0-4 Preziosa ferma immediatamente il gioco. Le biancoblù reagiscono 4-6, ma Rivarolo si costruisce un gap (10-15) importante. Entra Marra per Abbiate e la battuta al salto davvero efficace di Nazzi riporta le cossatesi in parità a quota 16. Ma Rivarolo è una signora squadra e piazza il contro break da 5-0.Sul 17-21 rientrano Daffara e Peracino, con la palleggiatrice che manda la battuta out. La bonprix ci prova 19-22, ma si arrende sull’errore di Peracino: finisce 19-25 dopo altri 25 minuti.

L’ace di Silvestrini apre la quarta frazione, ma è Rivarolo a condurre le danze e sul 2-6 è già tempo di time out in casa bonprix. Ma la voglia di reagire alle difficoltà non manca a questo gruppo che torna sotto 7-8 e poi pareggia a quota 9. Ma Olocco e Piras hanno tanti centimetri e sotto rete sono difficili da superare: 10-13, quando rientra Peracino. La partita è vibrante (15-16), ma Rivarolo riesce a rigiocare tanti palloni grazie al libero Olivieri, davvero una calamita. Così le ospiti allungano 15-19, che diventa 17-24. Sembra finita, ma la battuta di Nazzi, annulla i primi quattro match point e spaventa coach Gobbato, che chiama time out sul 22-24. Arriva ancora un servizio vincente e un errore di Rivarolo. Ma non è tutto perché il TeamVolley non molla più nulla e riapre una partita sembrata ormai persa: finisce 26-24 dopo 27 minuti.

Con Campana e Bazzani la bonprix si gioca un insperato tie-break. La sedicenne, alla sua prima stagione in C, mostra di non avere timori e piazza due diagonali da ‘urlo’, subito seguita da Abbiate per il 4-2. All’inversione di campo le biancoblù sono avanti 8-4, che diventa 12-6 e 13-9. Nazzi costruisce il 14-10 e va in battuta. Emozioni finite? Manco per sogno perché il primo match point è annullato da Olocco, poi se ne vanno anche il secondo e il terzo (muro su Zacchi): 14-13. Dopo i sei match point per le ospiti, ora è il TeamVolley ad averne avuti quattro. Un quinto arriva sul 15-14, ma se ne va. bonprix ci riprova con il sesto, ma anche questo è cancellato. Zacchi sigla il 17-16 e finalmente Campana chiude a muro. Arrivano due punti incredibili, frutto di un grande cuore.

 

ANALISI DEL COACH FABRIZIO PREZIOSA

«I sei match point annullati? Bravura, poi ci vuole coraggio e la fortuna incide relativamente. Ci vuole anche un pizzico di disperazione, perché in quel momento esce il carattere. Abbiamo dato continuità di lavoro ad alto livello. Nel tie-break è venuto un po’ fuori il braccino e c’è venuta un pizzico di paura. Alla fine portiamo a casa due punti pesantissimi, che confermano l’impressione che ho avuto ad Alba di un gruppo in crescita e che ha potenzialità. Qualche carenza in attacco c’è stata, ma siamo stati bravi a colmare il gap con Bazzani e anche con Marra, che ha permesso a Silvestrini di ritrovare fiducia. Il gruppo ha retto al completo, mi spiace non aver ancora utilizzato Salono, ma ben presto arriverà anche il suo turno».

 

ANALISI DI ELEONORA CAMPANA

«Mi piace entrare e poter dare il massimo per le compagne. Ci tengo a fare bene: a volte è difficile partendo dalla panchina, ma ci metto grinta e sono molto competitiva. L’altezza conta, ma fino a un certo punto. Serve usare la testa e scegliere la situazione migliore. Se riesco a smarcare la compagna abbiamo dimostrato di poter contrastare un avversario molto forte. Siamo sempre state sin bilico, ma tutte brave a crederci nonostante un grosso svantaggio. L’unione fa la forza. Il dualismo con Daffara? Tutte e due siamo importanti: entrambe cerchiamo di dare il meglio, la competizione ci va con le avversarie perché alla fine è quello che conta. Ora voliamo basse e vedremo tra qualche mese a che punto siamo».

 

ANALISI DI MARGHERITA NAZZI

Il centrale è andato a battere nel quarto set in una situazione che vedeva la squadra sotto 18-24. «Il primo punto ho chiesto a Silvestrini: la tiro? Poi sono arrivata lì e ho visto che ci avvicinavamo e non ho più pensato a nulla. Ero troppo entusiasta. Ad Alba, malgrado la sconfitta, penso che abbiamo preso maggiore consapevolezza e ci ha dato tanta voglia di fare. Ha fatto la differenza la voglia di vincere, siamo molto preparate sul tie-break: il coach ci sta mettendo pressione e dobbiamo essere fredde nei momenti clou. Per vincere queste partite ci va fortuna e cuore. Tre centrali? Io cerco di fare il massimo senza voler rubare il posto a nessuna. Sono molto contenta del percorso fatto in questi anni».

 

 

Condividi sui Social

Lascia un commento