Campionati al giro di boa: Il punto con i nostri coach

Campionati al giro di boa: Il punto con i nostri coach

Terminato il girone di andata, è tempo di bilanci per lo staff tecnico del TeamVolley. Nelle due settimane di pausa, a Lessona ci sarà modo di lavorare e schiarirsi le idee per preparare al meglio la seconda parte della stagione.

SERIE B2

Coach Paolo SALUSSOLIA: «Diciamo che è stato un girone un po’ altalenante, dove abbiamo perso per strada punti assolutamente alla portata. Penso alla gara d’esordio contro Lazzate, dove eravamo avanti e in controllo 2-0, o alle – ancor oggi inspiegabil – sconfitte interne subite con Cinisello e Gorgonzola, appena prima di Natale. Abbiamo giocato partite molto sotto le aspettative, come a Bellusco e a Novara, ma anche gare di assoluto livello, con la giusta “garra”, a Novate e Cassano d’Adda. Attualmente siamo in una posizione di relativa tranquillità; dico “relativa” perché le rimonte da dietro sono sempre possibili e noi ne sappiamo parecchio sul tema. Non dobbiamo adagiarci sugli allori, ma continuare a spingere in ogni maledetto allenamento per far emergere completamente il potenziale di questo gruppo. I miei giudizi sono sempre condizionati dal fatto che, raggiunto un obiettivo – tecnico o di classifica che sia – penso subito a quello successivo. Vedermi soddisfatto è cosa rara. Abbiamo le qualità per poter fare un girone di ritorno ai ritmi della passata stagione: ho fiducia nelle capacità delle ragazze e nel loro sopportare il lavoro che proponiamo. Sappiamo che non è facile, ma abbiamo già toccato con mano dove sia possibile arrivare. L’appetito vien mangiando, no? In sintesi, potrei dire: non male, ma possiamo far meglio».

SERIE D e SETTORE GIOVANILE (U18, U16, U14 e U13/12)

Coach Ivan TURCICH: «Nel complesso, è un giro di boa soddisfacente per tutte le formazioni giovanili. Sicuramente abbiamo patito qualche difficoltà iniziale nel ri-uniformare tutti i gruppi sotto un unico metodo di lavoro, ma direi che dopo cinque mesi di attività non posso che essere soddisfatto del lavoro che si sta facendo. Tutte le ragazze, dalla prima all’ultima, si sono rese disponibili a intraprendere un percorso nuovo a Lessona. Di certo, c’è ancora molto lavoro da fare per affinché il settore giovanile salga di livello per servire al meglio la prima squadra, ma tempo al tempo. Devo essere onesto: a parte qualche anno di vita perso nelle varie sfuriate, in gara e non, tutte le atlete del TeamVolley hanno dimostrato di avere una gran voglia di imparare e di mettersi in gioco, ma soprattutto la fame di migliorarsi. Un plauso va sicuramente a ognuna di loro. Detto questo, non sono uno che si lascia andare troppo ai complimenti, quindi direi che per il 2024 li hanno già presi tutti! Ora testa alla seconda metà dell’anno: ci sono obiettivi molto importanti in ballo sotto tutti i punti di vista, personali e di squadra».

Coach Marco ALLORTO: «Allacciandomi alle parole del mio collega Turcich, sottolineo anch’io la soddisfazione personale nel vedere crescere le nostre ragazze, sia dal punto di vista del gioco che da quello dei vari fondamentali e dell’intensità attentiva. Non nego che ad inizio stagione – forse per i salti di categoria, forse per il ricambio di giocatrici – qualche difficoltà ci sia stata. Tutte situazioni che grazie allo spirito (ormai intrinseco) della società, sono state superate con estrema efficacia. Un plauso grandissimo va alle ragazze, che rispondendo con volontà e serietà agli stimoli di noi allenatori permettono di ottenere buoni risultati. Le classifiche dei territoriali giovanili parlano da sole. Nell’Under16 (squadra che seguo), dopo una partenza a singhiozzo dovuta a qualche assenza importante e agli infortuni, abbiamo avuto un girone di ritorno impeccabile, recuperando posizione fino al secondo posto. Questo è motivo di grande orgoglio mio, dello staff, della società, ma soprattutto deve essere un ottimo volano motivazionale per le ragazze che scendono in campo nel weekend. Ora si torna in palestra a lavorare per il proseguimento della stagione, consolidando i risultati fin qui ottenuti e – perché no? – migliorarli».

Coach Alessia DIEGO: «Per quanto riguarda le atlete più piccole del TeamVolley, possiamo dire di essere arrivati alla fine della prima parte dell’anno abbastanza soddisfatti. Tutte le ragazze si stanno adeguando ad un unico metodo di lavoro, uguale per tutti; una cosa non scontata per un gruppo che spazia dai 9 ai 13 anni. Le più piccoline sono riuscite quasi tutte a superare il passaggio dal minivolley ad allenamenti più intensi e finalizzati all’agonismo; piano piano e con i dovuti accorgimenti, si stanno allineando alle “sorelle” più grandi dell’Under13. Sicuramente sono stati mesi lunghi e non facili, ma che – come dico spesso – mi hanno dotato di grande pazienza. Possiamo dire di vedere i primi risultati. Adesso testa alla seconda parte di stagione dove si tireranno le somme sui campionati».

Condividi sui Social